Archivi per la categoria ‘pomodorini’

Cibo a domicilio: 3 piatti che non avete (ancora) ordinato

Abitate o lavorate a Milano e il cibo a domicilio vi ha salvato in più di un’occasione? Quella volta che eravate troppo stanchi per cucinare, quella volta che siete rientrati tardi, quella volta che avete avuto a cena ospiti inattesi o, ancora, quella volta durante la pausa in ufficio? E che tipi siete quando si tratta di ordinare?

Continua a leggere qui:
Cibo a domicilio: 3 piatti che non avete (ancora) ordinato

Scuola di cucina: il caramello (non solo in pasticceria)

Zucchero, zucchero, zucchero! Dal crème caramel ai bignè caramellati, dalla tarte tatin alle caramelle mou: con il caramello ci si può davvero sbizzarrire in pasticceria, ma i nostri chef hanno per voi qualche dritta per usarlo anche in cucina . Caramello pasticceria Questione di temperatura Il caramello si forma ad una determinata temperatura. Una volta raggiunta la colorazione desiderata, bisogna rimuoverlo immediatamente dalla pentola e utilizzarlo subito

Qui il post originale:
Scuola di cucina: il caramello (non solo in pasticceria)

Primi con le seppie per tutti i gusti

Le seppie sono come il nero, stanno bene con tutto : con la pasta, con il riso, con i cereali in chicco o con le vellutate di verdure. Insomma, se si parla di primi con le seppie, ce n’è proprio per tutti i gusti . A voi l’ardua sentenza: delle ricette che vi proponiamo qual è la vostra preferita?

Continua a leggere qui:
Primi con le seppie per tutti i gusti

In umido, al forno, fritte: come cuocere le seppie

I metodi di cottura per le seppie sono innumerevoli, più o meno veloci, ma tutti efficaci per restituire un piatto di pesce delizioso. Per esprimere un giudizio assennato, bisogna per forza provare tutte e tre le ricette, ma ovviamente è solo per dovere di cronaca, non per gola, che sia chiaro. In umido, al forno, fritte: voi come le preferite

Vai e leggi il resto:
In umido, al forno, fritte: come cuocere le seppie

Quando le coste vanno a braccetto con la pasta

Le coste o bietole da costa sono un ortaggio povero di calorie, ma ricco di proprietà nutritive. Due motivi per portarle in tavola più spesso di quanto già non si faccia.

Qui il post originale:
Quando le coste vanno a braccetto con la pasta

Bulgur: tre ricette light da provare

Il bulgur , pietanza originaria della Turchia e da qualche anno apprezzata anche da tanti italiani, è già di per sé un alimento estremamente leggero e facilmente digeribile. Ricco di acqua e di vitamine, il bulgur si può consumare sia da solo sia come ingrediente principale per altre ricette light . Polpette, tortini, insalate: ecco qualche idea.

Vedi di più qui:
Bulgur: tre ricette light da provare

Tempo di zuppe (a base di bulgur)

Inverno fa rima con freddo. E quando le temperature si abbassano, cosa c’è di meglio di una bella zuppa

Leggi di più dal post originale:
Tempo di zuppe (a base di bulgur)

Croccanti, alla romana o gratinate: 3 contorni originali con le coste

Ricche di vitamine e sali minerali, le coste , o bietole da costa, sono ipocaloriche e diuretiche . Perfette per chi è a dieta, sono indicate per chi soffre di ipertensione, intestino pigro e anche per chi ha cuore la salute della propria pelle, della vista e dei capelli

Continua a leggere qui:
Croccanti, alla romana o gratinate: 3 contorni originali con le coste

Passate, polpe e pelati? «Mai di pomodoro cinese»

Possiamo stare relativamente tranquilli: le passate di pomodoro , le polpe e i pelati che si trovano sugli scaffali dei negozi italiani « non possono essere stati preparati utilizzando materia prima cinese , pomodori marci o provenienti da lontano. Il 98,5% del prodotto che arriva sulle nostre tavole è italiano (quell’1,5% rimanente rappresenta il mercato dei derivati)». E il motivo principale sono i costi che avrebbe lavorare il pomodoro fresco di altri Paesi: lo assicura l’ Anicav, l’Associazione degli industriali conserve alimentari e vegetali, secondo cui pelati, passata, pomodorini e polpa possono essere prodotti solo da pomodoro fresco che deve essere lavorato in azienda entro 24 o, al massimo, 36 ore dalla raccolta.

Vedi il resto qui:
Passate, polpe e pelati? «Mai di pomodoro cinese»

Merluzzo congelato: 5 secondi facili

Una cosa che non deve mai mancare nel vostro freezer? Senza alcun dubbio i filetti di merluzzo congelato . Ecco 5 ricette per cucinarli in maniera semplice gustosa

Vedi l’originale qui:
Merluzzo congelato: 5 secondi facili

Link sponsorizzato


Parse error: syntax error, unexpected 'new' (T_NEW) in /home/cucin112/public_html/wp-content/plugins/autoblogged/simplepie.php on line 720

Warning: Use of undefined constant PEAR_LOG_WARNING - assumed 'PEAR_LOG_WARNING' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/cucin112/public_html/wp-content/plugins/autoblogged/autoblogged.php on line 183

Parse error: syntax error, unexpected 'new' (T_NEW) in /home/cucin112/public_html/wp-content/plugins/autoblogged/Log.php on line 168

Fatal error: Exception thrown without a stack frame in Unknown on line 0