Articoli marcati con tag ‘acqua’

Pizza di scarola: 5 trucchi per un risultato perfetto

Se amate le torte salate e le pizze ripiene non potete non provare la più famosa tra le ricette della tradizione italiana: la pizza di scarola . Cos’è la scarola  Forse non tutti sanno che questo ortaggio in foglia fa parte della famiglia dell’indivia. Si presenta come un’insalata a cespo aperto, di colore verde chiaro, ha un sapore amarognolo e una consistenza croccante. Ne esiste una varietà molto particolare caratterizzata da foglie bianche all’interno che viene prodotta solo intorno alle mura di Bergamo alta e ha un gusto più dolce.

Leggi di più dal post originale:
Pizza di scarola: 5 trucchi per un risultato perfetto

10 ricette (che non pungono) con i cardi

Se amate i carciofi , non potrete fare a meno dei cardi.

Vedi l’originale qui:
10 ricette (che non pungono) con i cardi

Quei due chili in più delle feste (e come perderli)

Avete avuto il coraggio di salire sulla bilancia dopo le feste?

Vedi il post originale qui:
Quei due chili in più delle feste (e come perderli)

Ramen o noodles? Non c’è nessun aut aut

Come le note di un ritornello, noodles e ramen sono due parole ormai quasi familiari per gli italiani, anche se spesso ci si siede a tavola senza conoscerne la differenza . Da quando i ristoranti cinesi e giapponesi hanno iniziato a popolare le nostre città, la voce si è sparsa insieme alla curiosità di provare qualcosa di “nuovo”. Le virgolette, però, sono d’obbligo, perché le origini dei noodles sono antichissime

Vedi l’articolo qui:
Ramen o noodles? Non c’è nessun aut aut

Sfere di caciocavallo e cime di rapa

Prozioni: 45 Tempo totale: 80 Tempo cottura: 50 Descrizione ingredienti: 650 g cime di rapa – 300 g caciocavallo – 90 g pancarr – 35 g granella di pistacchi – 2 uova – limone – finocchietto – peperoncino fresco – pangrattato – farina – olio extravergine di oliva – olio di arachide – sale Ingredienti: 650 grammi cime di rapa|300 grammi caciocavallo|90 grammi pancarr|35 grammi granella di pistacchi|2 uova|limone|finocchietto|peperoncino fresco|pangrattato|farina|olio extravergine di oliva|olio di arachide|sale Preparazione: Mondate accuratamente le cime di rapa e scottatele in acqua bollente con il succo di mezzo limone per 4.

Leggi di più qui:
Sfere di caciocavallo e cime di rapa

A ciascun segno il suo piatto: l’oroscopo foodie del 2018

Su quale ingrediente potremo fare affidamento durante quest’anno appena iniziato? In quale piatto potremo rifugiarci per i prossimi giorni del 2018

Vai e leggi il resto:
A ciascun segno il suo piatto: l’oroscopo foodie del 2018

Dieta del minestrone, una settimana di passione 

Ingredienti semplici, pochi giorni di sofferenza e sorriso di soddisfazione alla lettura della bilancia: è la dieta del minestrone , che permette di disintossicare l’organismo. Pare che faccia perdere in media cinque chili in una sola settimana .

Qui il post originale:
Dieta del minestrone, una settimana di passione 

La vera ricetta del gulasch ungherese

Il gulasch è un antico piatto povero ungherese che veniva preparato dai mandriani che trasportavano manzi grigi molto pregiati verso i mercati di Vienna, Venezia e Norimberga. Questo incrocio tra uno spezzatino molto liquido e una zuppa è poi diventato famoso in tutta Europa e nel mondo ne esistono ormai moltissime varianti. Ma la vera ricetta originale ungherese è quella che trovate qui

Leggi l’originale qui:
La vera ricetta del gulasch ungherese

La nuova tonalità lavanda di Le Creuset è il primo amore del 2018

Le Creuset è da sempre il punto debole di chi ama la Provenza!   Piccole cocotte smaltate, casseruole da sfoggiare al centro della tavola e impeccabili tortiere per Tatin hanno conquistato anche la più tradizionalista delle cuoche italiane.

Vai e leggi il resto:
La nuova tonalità lavanda di Le Creuset è il primo amore del 2018

La pasta con il cavolfiore: la ricetta originale e 5 varianti

La pasta con il cavolfiore è un classico di questo periodo invernale, molto semplice e veloce da preparare, perfetta per una cena vegetariana e ipocalorica , dal momento che questa verdura è tra le più dietetiche che ci siano. Il cavolfiore poi è ricco di antiossidanti , che contrastano l’azione degenerativa dei radicali liberi, ha proprietà antinfiammatorie e antibatteriche e consumato almeno tre volte alla settimana aiuta a prevenire il cancro al colon.

Leggi di più dal post originale:
La pasta con il cavolfiore: la ricetta originale e 5 varianti

Link sponsorizzato