Archivi per la categoria ‘formaggio’

Le fettuccine all’Alfredo compiono 110 anni (e fanno la festa!)

Le fettuccine all’Alfredo o, meglio, le mitiche “bionde” al doppio burro (come le chiamava il suo inventore) compiono 110 anni: in occasione dello speciale anniversario, il ristorante “Il vero Alfredo” , in Piazza Augusto Imperatore 30 a Roma, organizza dall’8 al 14 febbraio un festival dedicato a questo piatto. La storia delle fettuccine all’Alfredo Impastate nel semolino e condite con burro e parmigiano freschissimi, le fettuccine all’Alfredo nacquero nel 1908 nella piccola trattoria di Alfredo Di Lelio , allora in Piazza Rosa a Roma, che le cucinò la prima volta per offrire un piatto sano e nutriente alla moglie Ines, debilitata dal parto del loro primo figlio. Il piatto entrò nel menù del ristorante e riscosse subito molto successo tra i romani

Leggi di più dal post originale:
Le fettuccine all’Alfredo compiono 110 anni (e fanno la festa!)

Le fettuccine all’Alfredo compiono 110 anni (e fanno la festa!)

Le fettuccine all’Alfredo o, meglio, le mitiche “bionde” al doppio burro (come le chiamava il suo inventore) compiono 110 anni: in occasione dello speciale anniversario, il ristorante “Il vero Alfredo” , in Piazza Augusto Imperatore 30 a Roma, organizza dall’8 al 14 febbraio un festival dedicato a questo piatto. La storia delle fettuccine all’Alfredo Impastate nel semolino e condite con burro e parmigiano freschissimi, le fettuccine all’Alfredo nacquero nel 1908 nella piccola trattoria di Alfredo Di Lelio , allora in Piazza Rosa a Roma, che le cucinò la prima volta per offrire un piatto sano e nutriente alla moglie Ines, debilitata dal parto del loro primo figlio. Il piatto entrò nel menù del ristorante e riscosse subito molto successo tra i romani

Leggi l’originale qui:
Le fettuccine all’Alfredo compiono 110 anni (e fanno la festa!)

Nuovo trend all’orizzonte: la colazione nippo-brasiliana

C’è chi appena sveglio , vuole solo un caffè nero. Altri invece sono affezionati alla colazione da bar per eccellenza: cappuccio e brioche, disposti a tradirla solo occasionalmente con marocchino e frolla.

Leggi l’originale qui:
Nuovo trend all’orizzonte: la colazione nippo-brasiliana

Carnevale: 20 piatti salati da mangiare in maschera

A regnare sulle tavole, a Carnevale , sono i dolci è vero. Ma chi lo ha detto che non si può pensare a un divertentissimo menu salato per questa festa?

Leggi il resto qui:
Carnevale: 20 piatti salati da mangiare in maschera

20 ricette per chi ama “Dark”

Una delle ultime serie uscite Netflix ha conquistato davvero tutti. Mistero, viaggi nel tempo ed enigmi da risolvere, immersi in una foresta ricca di sorprese . Stiamo parlando di Dark , la serie TV made in Germany creata da Baran bo Odar e Jantje Friese

Leggi l’originale qui:
20 ricette per chi ama “Dark”

Cibo a domicilio: 3 piatti che non avete (ancora) ordinato

Abitate o lavorate a Milano e il cibo a domicilio vi ha salvato in più di un’occasione? Quella volta che eravate troppo stanchi per cucinare, quella volta che siete rientrati tardi, quella volta che avete avuto a cena ospiti inattesi o, ancora, quella volta durante la pausa in ufficio? E che tipi siete quando si tratta di ordinare?

Continua a leggere qui:
Cibo a domicilio: 3 piatti che non avete (ancora) ordinato

Formaggio con i vermi: non c’è solo il Casu Marzu

Di fronte a una ricetta a base di insetti , ci sarà sempre qualcuno che storcerà il naso. Anzi forse la maggior parte delle persone. Ma non si dica che sono il “cibo del futuro” o un ingrediente “esotico” perché, in alcune zone d’Italia, in realtà, fanno parte della tradizione culinaria.

Vedi il resto qui:
Formaggio con i vermi: non c’è solo il Casu Marzu

Come rendere speciali delle semplici uova al tegamino

Amanti delle uova al tegamino , se avete già letto l’articolo sulle regole da rispettare per la preparazione di questo piatto , è il momento di sbizzarrirvi in cucina per portare a tavola piatti unici e molto gustosi , perfetti anche per la prima colazione se amate farla salata, in perfetto stile americano.

Leggi il resto qui:
Come rendere speciali delle semplici uova al tegamino

Gli Sciatt, frittelle croccanti dal cuore filante

Il nome, in dialetto valtellinese, significa rospo , e forse è dovuto alla irregolarità della loro forma: gli sciatt  sono frittelle fatte con farina di grano saraceno con all’interno un cubetto di formaggio Valtellina Casera Dop , un prodotto tipico della zona. Si servono appena fritti, caldissimi, accompagnati da un’insalatina fresca di cicorino, e solitamente sono considerati un antipasto. Il grano saraceno, dal 1600 in Valtellina Che sia un grano antico, è fuor di dubbio: la prima testimonianza della sua presenza nelle valli valtellinesi è del 1616

Leggi l’originale qui:
Gli Sciatt, frittelle croccanti dal cuore filante

Brunch tra amiche: tutte le ricette

Meno impegnativo di un pranzo , più divertente della classica colazione . Il brunch è l’invito che tutte le amiche aspettano per ritrovarsi nel cuore delle mattinate del weekend e godere della trasgressione tipica di questo rito

Continua qui:
Brunch tra amiche: tutte le ricette

Link sponsorizzato