Archivi per la categoria ‘mele’

Le fettuccine all’Alfredo compiono 110 anni (e fanno la festa!)

Le fettuccine all’Alfredo o, meglio, le mitiche “bionde” al doppio burro (come le chiamava il suo inventore) compiono 110 anni: in occasione dello speciale anniversario, il ristorante “Il vero Alfredo” , in Piazza Augusto Imperatore 30 a Roma, organizza dall’8 al 14 febbraio un festival dedicato a questo piatto. La storia delle fettuccine all’Alfredo Impastate nel semolino e condite con burro e parmigiano freschissimi, le fettuccine all’Alfredo nacquero nel 1908 nella piccola trattoria di Alfredo Di Lelio , allora in Piazza Rosa a Roma, che le cucinò la prima volta per offrire un piatto sano e nutriente alla moglie Ines, debilitata dal parto del loro primo figlio. Il piatto entrò nel menù del ristorante e riscosse subito molto successo tra i romani

Leggi l’originale qui:
Le fettuccine all’Alfredo compiono 110 anni (e fanno la festa!)

Le fettuccine all’Alfredo compiono 110 anni (e fanno la festa!)

Le fettuccine all’Alfredo o, meglio, le mitiche “bionde” al doppio burro (come le chiamava il suo inventore) compiono 110 anni: in occasione dello speciale anniversario, il ristorante “Il vero Alfredo” , in Piazza Augusto Imperatore 30 a Roma, organizza dall’8 al 14 febbraio un festival dedicato a questo piatto. La storia delle fettuccine all’Alfredo Impastate nel semolino e condite con burro e parmigiano freschissimi, le fettuccine all’Alfredo nacquero nel 1908 nella piccola trattoria di Alfredo Di Lelio , allora in Piazza Rosa a Roma, che le cucinò la prima volta per offrire un piatto sano e nutriente alla moglie Ines, debilitata dal parto del loro primo figlio. Il piatto entrò nel menù del ristorante e riscosse subito molto successo tra i romani

Leggi di più dal post originale:
Le fettuccine all’Alfredo compiono 110 anni (e fanno la festa!)

“The Crown” in 10 ricette

Il regno di Elisabetta II d’Inghilterra è l’ispirazione di The Crown , la serie Tv che raccoglie sempre più fan su Netflix.

Continua qui:
“The Crown” in 10 ricette

Scuola di Cucina: tre consigli (e una ricetta) per il soufflé perfetto

Il soufflé è una preparazione tanto intrigante quanto difficile da realizzare, un banco di prova anche per i cuochi più esperti. ISCRIVITI AL CORSO DI Soufflé Il soufflé può essere salato oppure dolce , ma la caratteristica comune è il tipico rigonfiamento.

Leggi di più qui:
Scuola di Cucina: tre consigli (e una ricetta) per il soufflé perfetto

I chicchi della salute: l’uva che fa bene al cuore

Un chicco tira l’altro.

Leggi di più qui:
I chicchi della salute: l’uva che fa bene al cuore

Brunch tra amiche: tutte le ricette

Meno impegnativo di un pranzo , più divertente della classica colazione . Il brunch è l’invito che tutte le amiche aspettano per ritrovarsi nel cuore delle mattinate del weekend e godere della trasgressione tipica di questo rito

Continua qui:
Brunch tra amiche: tutte le ricette

Gallina e catalogna con salsa di mele al curry

L’articolo Gallina e catalogna con salsa di mele al curry sembra essere il primo su Le ricette de La Cucina Italiana .

Continua qui:
Gallina e catalogna con salsa di mele al curry

Migliorare la pelle con una mela. Ecco come

Una mela al giorno, toglie il medico di torno. Quante volte abbiamo sentito questo proverbio? Gli infiniti benefici di questo frutto hanno infatti attirato medici e nutrizionisti sin dai tempi antichi.

Vai e leggi il resto:
Migliorare la pelle con una mela. Ecco come

Il fritto misto alla piemontese, un piatto intramontabile

Molte regioni italiane hanno la propria “formula” quando si parla di fritto misto.  A parte quello, amatissimo, di pesce, ci sono delle versioni di terra molto interessanti. Il più ricco è quello piemontese che se, secondo le regole tradizionali, dovrebbe comporsi di ben diciotto (sì, 18!) portate, salate e dolci: quando era consuetudine macellare le bestie in casa e gli scarti e le parti meno nobili di questi animali, queste diventavano una ricetta piena di gusto e perfetta per la convivialità

Vedi il post originale qui:
Il fritto misto alla piemontese, un piatto intramontabile

Scoperte: l’alchechengi non serve solo a decorare

La pianta dell’Alchechengi è originaria dell’Europa e dell’Asia e il suo nome deriva dalla parola araba latinizzata “al-kakang” che significa appunto “lanterna cinese”.

Vai e leggi il resto:
Scoperte: l’alchechengi non serve solo a decorare

Link sponsorizzato


Parse error: syntax error, unexpected 'new' (T_NEW) in /home/cucin112/public_html/wp-content/plugins/autoblogged/simplepie.php on line 720

Warning: Use of undefined constant PEAR_LOG_WARNING - assumed 'PEAR_LOG_WARNING' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/cucin112/public_html/wp-content/plugins/autoblogged/autoblogged.php on line 183

Parse error: syntax error, unexpected 'new' (T_NEW) in /home/cucin112/public_html/wp-content/plugins/autoblogged/Log.php on line 168

Fatal error: Exception thrown without a stack frame in Unknown on line 0