Archivi per la categoria ‘grano’

Carnevale: 20 piatti salati da mangiare in maschera

A regnare sulle tavole, a Carnevale , sono i dolci è vero. Ma chi lo ha detto che non si può pensare a un divertentissimo menu salato per questa festa?

Leggi il resto qui:
Carnevale: 20 piatti salati da mangiare in maschera

Contaminazioni mediorientali: dove si compra e come si prepara il bulgur

È un cibo molto diffuso in Medio Oriente , il suo nome infatti deriva dal turco e significa orzo bollito, ma è sempre più conosciuto e utilizzato anche nella nostra cucina, dove viene comunemente chiamato grano spezzato . Stiamo parlando del bulgur , l’alimento costituito da frumento integrale, che all’apparenza ricorda il più noto cous cous , con cui però non condivide l’area geografica di provenienza. Come nasce il bulgur Il bulgur viene ricavato dai chicchi di frumento che subiscono un particolare processo di lavorazione

Vedi di più qui:
Contaminazioni mediorientali: dove si compra e come si prepara il bulgur

Meno vegani, tanto bio e più food delivery: come cambiano le abitudini degli italiani sul cibo

E’ appena stato pubblicato il Rapporto Eurispes 2018 : ecco cosa emerge riguardo le abitudini alimentari degli italiani , come sono cambiate nell’ultimo anno e le previsioni per il futuro. Mondo veg Crescono i vegetariani e diminuiscono i vegani .

Qui il post originale:
Meno vegani, tanto bio e più food delivery: come cambiano le abitudini degli italiani sul cibo

Squisite ricette vegetariane per i vostri noodles

I noodles , gli “spaghetti” orientali, possono essere conditi con carne, pesce, ma anche con le sole verdure. Sono così versatili che, in realtà, ogni vegetale ci sta bene , l’importante è saltarlo già tagliato a pezzettini e solo brevemente in padella con dell’olio, in modo da mantenerlo croccante e colorato.

Leggi di più dal post originale:
Squisite ricette vegetariane per i vostri noodles

Gli Sciatt, frittelle croccanti dal cuore filante

Il nome, in dialetto valtellinese, significa rospo , e forse è dovuto alla irregolarità della loro forma: gli sciatt  sono frittelle fatte con farina di grano saraceno con all’interno un cubetto di formaggio Valtellina Casera Dop , un prodotto tipico della zona. Si servono appena fritti, caldissimi, accompagnati da un’insalatina fresca di cicorino, e solitamente sono considerati un antipasto. Il grano saraceno, dal 1600 in Valtellina Che sia un grano antico, è fuor di dubbio: la prima testimonianza della sua presenza nelle valli valtellinesi è del 1616

Leggi l’originale qui:
Gli Sciatt, frittelle croccanti dal cuore filante

Noodles: meglio con carne, pesce o verdure? Tante idee per condirli

Sembrano spaghetti, ma non lo sono: i noodles sono la pasta che viene dall’oriente e   che si presta ad ogni tipo di condimento , un po’ come il nostro piatto di bandiera. Carne, pesce o verdure, le possibilità sono infinte, ma se la fantasia latita e non avete guizzi creativi, ecco come condire i noodles in maniera facile e gustosa. Zuppe fumanti La cosa bella dei noodles è che possono essere mangiati sia asciutti che in brodo , diventando così un vero e proprio comfort food .

Vedi il resto qui:
Noodles: meglio con carne, pesce o verdure? Tante idee per condirli

Colazione a Bologna: 10 bar pasticceria (dai classici agli hipster)

Se c’è una cosa che a Bologna viene presa seriamente, quella è la cucina. E così per le vie del centro, già dalle prime ore della mattina, si sente spandersi un appetitoso odore di ragù dalle cucine in cui le zdaure hanno iniziato a preparare il ragù. Se per voi è troppo presto per mettervi ai fornelli, potete essere sicuri di trovare, incastonati sotto i portici e nascosto tra i suoi vicoli medievali, numerosi locali dove fare una colazione come si deve.

Leggi di più qui:
Colazione a Bologna: 10 bar pasticceria (dai classici agli hipster)

Mandorle pralinate. Una tira l’altra

Quando inizi con una poi noi riesci a smettere. Forse non esiste uno snack dolce più buono delle  mandorle atterrate . Si preparano con soli due ingredienti: le mandorle e lo zucchero Nella tradizione dell’Italia centro-meridionale nel periodo che precede e segue il Natale si cucinano le mandorle pralinate, meglio note come mandorle atterrate o addormenta suocer a :  una ricetta facilissima e molto veloce da preparare e tutta da sgranocchiare. Si tratta di mandorle cotte nello zucchero che diventano glassate fino a somigliare a dei piccoli sassolini, tanto che in Abruzzo sono chiamate anche sassi d’Abruzzo . Possono essere aromatizzate con limone o cannella e nella versione più golosa sono arricchite con il cacao o il cioccolato. Si chiamano addormenta suocera perché nella tradizione si portavano in dono alle suocere non solo per addolcirle, ma anche per tenerle impegnate mentre i fidanzati si concedevano un po’ di intimità

Continua qui:
Mandorle pralinate. Una tira l’altra

Il menu per una cena improvvisata

Uno dei peggiori incubi di ogni cuoco è la cena improvvisata . Amici che accettano un invito last minute, necessità di tappare una prenotazione al ristorante non riuscita e ospitate impreviste. Questi gli ingredienti principali che faranno tremare chi, ai fornelli, non sa proprio cosa fare.

Leggi di più dal post originale:
Il menu per una cena improvvisata

Tutto quello che c’è da sapere sul ramen

Il  ramen  è la famosa  zuppa di noodles in brodo giapponese  che affonda le proprie radici in  Cina.  Qui, dove non si chiamava con il nome con cui è poi diventato celebre in tutto il mondo, insieme ai gyoza (ravioli di carne), è da sempre stato uno degli  street food   più in voga. Poi, con il passare del tempo, ha iniziato a essere servito non solo per strada, ma anche nei ristoranti tra Canton e Shanghai, dove si poteva ordinare la ciotola di spaghetti in brodo, insaporito con sale e ossa di maiale e con qualche altro ingrediente come guarnizione. Quando il ramen è diventato giapponese?

Leggi di più dal post originale:
Tutto quello che c’è da sapere sul ramen

Link sponsorizzato


Parse error: syntax error, unexpected 'new' (T_NEW) in /home/cucin112/public_html/wp-content/plugins/autoblogged/simplepie.php on line 720

Warning: Use of undefined constant PEAR_LOG_WARNING - assumed 'PEAR_LOG_WARNING' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/cucin112/public_html/wp-content/plugins/autoblogged/autoblogged.php on line 183

Parse error: syntax error, unexpected 'new' (T_NEW) in /home/cucin112/public_html/wp-content/plugins/autoblogged/Log.php on line 168

Fatal error: Exception thrown without a stack frame in Unknown on line 0