Archivi per la categoria ‘pranzo’

40 torte d’inverno

Le torte profumano la casa, ci raccolgono attorno a un tè fumante e sono la scusa perfetta per invitare le persone a cui vogliamo bene. Del resto chi direbbe di no a una torta appena sfornata?

Vedi il post originale qui:
40 torte d’inverno

11 schiscette perfette per l’inverno

In questo articolo volevamo proporvi dei piatti caldi per il pranzo in ufficio , ma poi abbiamo immaginato che non tutti hanno la possibilità di riscaldare il pasto e così abbiamo optato per ricette preparate con ingredienti di stagione che possono essere consumate anche fredde . Non solo insalate Vi suggeriamo, per esempio, di provare le vellutate perchè è vero che sono molto buone servite tiepide, ma se le scaldate molto bene al mattino prima di andare a lavoro e poi le mettete in una borsa termica, manterranno una buona temperatura fino all’ora di pranzo

Leggi il resto qui:
11 schiscette perfette per l’inverno

Seppie sprint (ovvero come cucinarle in poco tempo)

Cucinare il pesce richiede troppo tempo, non è vero? Assolutamente no

Vai e leggi il resto:
Seppie sprint (ovvero come cucinarle in poco tempo)

Per fare la rivoluzione servono celebrity chef (e fast food)

Gli chef fanno politica. E non perché si candidano alle elezioni o si preoccupano degli equilibri di governo

Vedi di più qui:
Per fare la rivoluzione servono celebrity chef (e fast food)

Brutti ma buoni: un dolcetto perfetto anche per chi è celiaco!

Sono facili da preparare e molto piacevoli da sgranocchiare, con quel loro sapore così delicato di mandorle e la consistenza croccante: i brutti ma buoni sono biscotti originari del Piemonte, e precisamente di una cittadina di nome Borgomanero, vicino al Lago d’Orta.

Vai e leggi il resto:
Brutti ma buoni: un dolcetto perfetto anche per chi è celiaco!

Dieta del minestrone, una settimana di passione 

Ingredienti semplici, pochi giorni di sofferenza e sorriso di soddisfazione alla lettura della bilancia: è la dieta del minestrone , che permette di disintossicare l’organismo. Pare che faccia perdere in media cinque chili in una sola settimana .

Qui il post originale:
Dieta del minestrone, una settimana di passione 

Capodanno, ecco il menù tradizionale per festeggiare in compagnia

Capodanno è ormai alle porte e per chi si sta preparando a festeggiare l’arrivo del 2018 a casa con amici e parenti, è già tempo di pensare a cosa portare in tavola.

Leggi il resto qui:
Capodanno, ecco il menù tradizionale per festeggiare in compagnia

La lista della spesa per un pranzo di Natale last minute

E se all’ultimo momento tutta la famiglia decidesse di radunarsi  a casa vostra il giorno di Natale?  Niente panico, potete farcela: ecco la lista della spesa per Natale , farcita di dritte e consigli per organizzare (e superare indenni) il pranzo del 25 in men che non si dica.

Vai e leggi il resto:
La lista della spesa per un pranzo di Natale last minute

Sopravvivere alla frenesia natalizia in 5 domande e risposte

Il periodo di Natale è magico : luci, amici ed affetti, tutti sono più buoni, si mangiano tantissime delizie, ci si riempie di doni. Affinché le Feste siano così, però, ci vuole un lavoro non indifferente, uno sforzo da parte di tutti che a volte rasenta quasi la frenesia. Ben vengano, allora, trucchetti, scorciatoie e segreti per facilitare la vita dall’8 dicembre al 6 gennaio: i nostri consigli per affrontare il Natale saranno la vostra ancora di salvezza.

Leggi l’originale qui:
Sopravvivere alla frenesia natalizia in 5 domande e risposte

Cibo e favole, uno stretto legame ricco di significati e funzioni

La principessa sul pisello, Cappuccetto Rosso, Hansel e Gretel e Pollicino, sono solo alcuni titoli di favole dove il cibo assume un ruolo da protagonista , come motore della storia o come elemento di denuncia di soprusi, ineguaglianze e ingiustizie. «Questo accade perché concretamente, quotidianamente e simbolicamente, il cibo sta per sé e per altro, si impasta con significati che hanno a che fare con vita-morte, amore-odio, desiderio-rifiuto, pieno-vuoto – dice Rosa Tiziana Bruno , sociologa, scrittrice e insegnante –. Il rapporto della fiaba con il cibo è costante: quasi non esistono favole dove non si consumi cibo, dove non si parli di cose da mangiare»

Vedi il post:
Cibo e favole, uno stretto legame ricco di significati e funzioni

Link sponsorizzato